Uganda

Il cuore della missione è chiaramente l'Uganda, in modo particolare Kampala con le sue sterminate periferie. È in queste realtà poverissime che Famiglia d'Africa, in poco più di dieci anni di attività, ha realizzato e sta continuando a realizzare decine di progetti. Di seguito vogliamo citarne alcuni:

BBIINA (Kampala): Centro Comboni House, acquistato nel dicembre del 2002, il centro consiste di 3 grandi case e 3 “dependances” capaci di poter ospitare fino a 150 ragazzi/e a livello di scuola elementare. Nell'accoglienza sono sempre stati privilegiati gli orfani di uno o di entrambi i genitori o i bambini/e abbandonati, cioè bambini a rischio maggiore di finire sulla strada. Gestito da personale religioso e laico, è senza dubbio una delle attività più importanti per Famiglia d'Africa ed il suo staff: è da precisare che la struttura non riceve alcun finanziamento da parte del Governo dell'Uganda ma si mantiene esclusivamente con i fondi raccolti da Famiglia d'Africa.

BBIINA (Kampala): costruito nelle immediate vicinanze dell'abitazione di Padre Felice, il “St. Luke Health Centre Pediatric Clinic” in Bbiina è un piccolo villaggio costituito da un centro medico e dalle abitazioni per lo staff ugandese della missione. Tra le basi del progetto di Famiglia d'Africa, anche questo piccolo villaggio è in espansione;  recentemente al suo interno è stata infatti completata la “clinica”, articolata su quattro container: 1) reception e ambulatorio pediatrico; 2) laboratorio di analisi e farmacia, 3) ambulatorio per adulti e piccola chirurgia; 4) stanza degenza. Nella clinica, affidata ad un giovane medico ugandese, vengono curati gratuitamente i bambini di Bbiina, un degradato quartiere alla periferia di Kampala.

LUZIRA (Kampala): Day-Care e Reparto di Maternità, realizzati appena fuori dal carcere femminile. L'asilo offre la possibilità ai piccolissimi figli delle detenute (fino a 4 anni) di mangiare e dormire nelle vicinanze delle proprie mamme, con il privilegio di poterle incontrare ogni giorno. Accanto al “Day Care”, nel settembre del 2013 è stato inaugurato il reparto maternità: la struttura è dotata di 30 posti letto ed è il più grande reparto di maternità di tutte le prigioni femminili africane. Le attrezzature ospedaliere provengono dall'ospedale di Frosinone e dalle strutture dell'ASL Napoli 3 Sud.

KALULE (Kampala): domenica 21 settembre 2014 padre Felice e monsignor Matthias Kanyerezi, vicario generale della diocesi di Kasana - Luweero, hanno inaugurato la CHIESA DI KALULE, poverissima località a 44 km da Kampala. In questa località, oltre alla chiesa e alla casa del locale parroco, Famiglia d'Africa ha ristrutturato le povere e abbandonate aule scolastiche preesistenti, ha realizzato di un ambulatorio medico per gli abitanti della zona ed un pozzo per l'approvvigionamento dell'acqua. La chiesa di Kalule è stata intitolata a San Vincenzo Romano perché i fondi necessari per la realizzazione di queste opere sono pervenuti da tutta Italia ma in particolare dalla città di Torre del Greco, in provincia di Napoli. San Vincenzo Romano infatti è stato preposito curato della cittadina vesuviana tra la fine del '700 e gli inizi dell'800, svolgendo la sua opera tra gli strati più umili della popolazione dell'epoca. Il suo culto è cresciuto a dismisura nella comunità di mille fedeli di Kalule.

KALULE (Kampala): nel 2018 il piccolo ambulatorio medico alloggiato in provvisori container nei pressi della chiesa è stato dismesso per essere trasferito in una struttura permanente in muratura. A questo scopo sono in corso i lavori di costruzione di più padiglioni nei pressi della scuola per ospitare una CLINICA. La sua realizzazione costituirà un elemento di fondamentale importanza per la vita della comunità di Kalule.

KAMPALA: St. Elizabeth, centro di formazione professionale femminile sorto nel centro della città, offre corsi alberghieri, di taglio e cucito, di maglieria, di computer ed economia domestica. Con i nuovi locali e soprattutto l'ampio dormitorio, attualmente la struttura riesce ad ospitare circa 150 ragazze. Da pochi mesi sono sorti anche un bar e un ristorante aperti al pubblico, a riprova del fatto che anche questo progetto è in espansione e costituisce davvero una grandissima opportunità per la formazione professionale delle ragazze e per il loro inserimento lavorativo.

BOMBO-NAMALIGA: St. Luke Health Centre è un grosso complesso ospedaliero non molto distante da Kampala. Famiglia d'Africa negli anni ha fortemente sostenuto l'ospedale attraverso importanti donazioni di materiali e di fondi. Proprio in questi mesi, grazie alla sponsorizzazione di Famiglia d'Africa, si stanno ultimando i lavori per il nuovo reparto maternità: il vecchio e fatiscente reparto verrà finalmente sostituito con una struttura nuovissima ed efficiente.

LUWEERO: Collegio St. Cyprian Chavanod e MUKONO, Scuola primaria e secondaria St. John's sono due tra gli altri istituti sostenuti dalla missione di Famiglia d'Africa anche attraverso la costruzione o l'ampliamento negli anni dei dormitori, indispensabili alla vita delle strutture.

NAGGALAMA: Azienda Agricola distante circa 50 km da Kampala. Da qualche anno Padre Felice ha intrapreso un nuovo e fondamentale progetto per il sostentamento dei numerosi bambini e ragazzi adottati da Famiglia d'Africa. Si tratta di oltre 20 acri di terra dove vengono coltivati banane, patate dolci, cavoli, pomodori e granoturco. Inoltre vengono allevati grossi quantitativi di polli, maiali, capre e pecore. I contadini che vi lavorano, e che alloggiano in abitazioni limitrofe, sono però ancora troppo pochi rispetto al grosso lavoro che è necessario svolgere: un progetto, dunque, che va migliorato e reso più efficiente dal punto di vista sia lavorativo che produttivo.

NAGGALAMA: Casa di riposo per sacerdoti anziani. La costruzione dei locali è attualmente in corso nei pressi dell'azienda agricola.